Simone Rasetti in 3D

Abbiamo chiesto a Simone Rasetti, un’esperto nel campo della modellazione e stampa 3D, che ci segue fin da quando eravamo solo dei Makers, di parlarci un po’ delle sue esperienza e di come è diventato un guru della creazione 3D in Italia.

Ciao Simone, vogliamo sapere tutto di te!

Ciao LUMI!

Mi presento, sono Simone Rasetti, ho frequentato l'Accademia Di Belle Arti dell'Aquila, laureandomi prima in scultura e poi in Arti Visive e Discipline Dello Spettacolo.

Mi sono avvicinato al mondo tridimensionale nel 2001 con 3DSmax ed è stato subito amore a prima vista.

Ho iniziato a lavorare per piccole produzioni animate in 3D e televisioni locali. Inoltre non mancavano richieste per cataloghi di arredamento e oggettistica.

Chi sono i tuoi clienti?

Il mio cliente tipo lavora in progetti che coinvolgono i beni storico-artistici o l'arte in genere. Ricevo molte richieste per miniature o ArtToys.

Come sei diventato un professionista di Z-Brush?

In quel periodo facevo molta ricerca per riuscire a modellare in maniera naturale e artistica con il mio PC. La soluzione arrivò con una rivista che conteneva un cd con la demo di Zbrush, da quel giorno non ho lasciato più questo software, che riesce a farmi divertire anche in progetti complicati!

Come sei passato dalla semplice modellazione alla stampa 3D? Perché oltre a modelli, anche le tue stampe che siano a resina o filamento, sono sempre straordinarie!

Mancava un solo tassello......"rendere solide le mie idee", per questo mi sono avvicinato alla stampa 3D, in quel periodo non esistevano macchine economiche. L'unico modo per realizzare un prototipo era servirsi di aziende nel settore della prototipazione industriale. Dopo varie collaborazioni con aziende di prototipazione ho iniziato a valutare l'acquisto di una stampante 3D e durante le mie ricerche in rete mi ritrovai a leggere di prime timide proposte a basso costo, inutile dire che mi sono buttato a capofitto su questi progetti.

E così ti sei imbattuto in Lumipocket, diventando uno dei nostri primi backer!

Ho preso una LumiPocket per aumentare la qualità di stampa delle mie sculture, il dettaglio che raggiunge questa stampante nelle parti più piccole e complicate mi permette di realizzare sculture sempre più complesse.

E infatti le tue creazioni con Lumipocket sono veramente incredibili.

Uno dei segreti è fare molta attenzione a due step essenziali del process di stampa l’Inizializzazione e la fase di finale di passaggio sotto la luce UV.

Presto Simone Rasetti condividerà con noi i suoi consigli sulla stampa 3D e la post-produzione.

A presto!