Lumi Industries a CES 2018, Las Vegas

CES 2018 Lumi Industries startup
CES 2018 Lumi Industries startup

Siamo appena tornati dall'incredibile esperienza di CES 2018, Consumer Electronic Show, la più grande fiera al mondo dedicata all'elettronica di consumo e alla tecnologia, a Las Vegas.

CES è stato per più di 50 anni ormai, il luogo di ritrovo mondiale per tutti coloro che lavorano nel mondo delle tecnologie consumer. E’ il ritrovo degli innovatori e una vetrina sulle nuove tecnologie di prossima generazione che verranno introdotte nel mercato. Organizzata dalla  Consumer Technology Association (CTA), attrae i leader aziendali e i pensatori pionieri del mondo.

Lumi Industries è stata attentamente selezionata per essere una delle 44 startup che hanno rappresentato l'Italia nella prima missione italiana a questa finestra mondiale sulle ultime tecnologie.

 

Siamo stati davvero orgogliosi di essere stati ospitati all'interno del padiglione italiano The Art of Tech, promosso da Tilt (Teorema Incubation Lab Trieste) , con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico e il supporto di associazioni e società come Apsti (Associazione dei Parchi Scientifici e Tecnologici Italiani), UniCredit StartLab, Italia Startup, e-Novia e Industrio.

Il nostro viaggio a Las Vegas è stato avventuroso, ma è stata una grande opportunità per tutti noi di mostrare al mondo l'eccellenza dell'innovazione italiana.

Cosa ha portato Lumi Industries al CES?

Lumi Industries era presente con due progetti nati dalla mente inventiva dei suoi fondatori: uno relativo alla stampa 3D, il nostro core business, e uno relativo alla visione tridimensionale dei modelli 3D.

 

The New Lumifold è una soluzione in attesa di brevetto, che segue la nostra missione principale, rendere i vantaggi della stampa 3D alla portata di un numero sempre più ampio, e lo stile delle nostre prime stampanti Lumifold e Lumipocket. Questa soluzione consente di creare una stampante più piccola del suo stesso volume di stampa, rendendola compatta e totalmente portatile.

A Ces abbiamo presentato la versione più futuristica: una stampante 3D a resina gestita da un tablet che sostituisce il sistema SLA o DLP per la polimerizzazione della resina, per essere veramente utilizzabile da chiunque.


The New Lumifold, è un progetto work in progress che può essere installato su un tipico sistema di proiezione SLA / DLP. Inoltre, può essere montato su un sistema FFF. per creare una soluzione super compatta per un luogo dove non puoi viaggiare con bagaglio ingombrante come la Stazione Spaziale internazionale (ISS) per esempio? Forse troppo ambizioso...ma perchè no?!

new lumifold

Il secondo progetto sta davvero ricevendo un sacco di “Woah” , come nello spirito del CES di quest'anno.

È stato esposto per la prima volta a Formnext Francoforte e ha ricevuto a Maker Faire Roma il nastro blu "maker of Merit 2017", direttamente dalle mani di Caleb Kraft, redattore capo di Make Magazine.

VVD hologram MakerFaire Merit Caleb Kraft

Stiamo parlando di VVD, Volumetric Vibrating Device, che è sopravvissuto ad un volo aereo intercontinentale e ha ottenuto con orgoglio il suo spazio nel padiglione italiano di Eureka Park, nel CES.
VVD è un display olografico in attesa di brevetto che consente di mostrare un modello nella sua tridimensionalità! 

Questo è VVD: un dispositivo incredibile che può essere utilizzato per molteplici scopi.

È un grande strumento a livello educativo. Oggigiorno è così difficile attirare l'attenzione dei giovani. Immagina di insegnare ai tuoi studenti una formula matematica o la struttura chimica di un elemento, mostrandolo, non come un'immagine piatta su un libro scolastico, ma come un vero ologramma, sicuramente aumenterà il loro interesse nella lezione!

 

Lo stesso vale per musei o mostre in cui è possibile mostrare come un ologramma un pezzo che non è presente nella collezione ma che è collegata ad esso. Lo schermo frontale consente di inserire informazioni, video e immagini aggiuntive sul modello, rendendo la visita più interessante e interattiva.

Che cosa succede se sei un medico che vuole discutere di quella brutta frattura con i colleghi o con il paziente. Una semplice lastra Xray potrebbe non darti la visione completa. Con VVD puoi guardarlo da prospettive diverse.

Altri dispositivi simili sono presenti sul mercato, ma sono semplici illusioni ottiche o soluzioni ingombranti e costose.

Ci piace rendere le cose facili ed economiche, per questo abbiamo creato VVD e lo renderemo presto disponibile attraverso una campagna di crowdfunding su Kickstarter, che consentirà a tutti voi di ottenere un ottimo strumento ad un prezzo molto basso e aiuterà un ulteriore sviluppo di questa soluzione dirompente.

Rimanete sintonizzati e seguiteci!

 

Lumi Industries @CES sulla stampa

 

                           

 

                

 

 

              

 

          

 

 

 

 

 

 

 

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0

Commenti

  • Nessun commento trovato